mercoledì 19 giugno 2013

Il nuovo ep dei bolognesi Le Strade


By: Nana Arima

Era il 2011, quando Alessandro Brancati, Davide Baldazzi e Luigi Fanini (rispettivamente voce, chitarre/seconde voci e basso) incominciano a suonare in giro per l’Italia, soprattutto nella loro città natale che non fa certo mancare loro affetto e supporto anche sul palco del Covo Club, luogo sacro dell’indie internazionaleAl trio si aggiunge Daniele Lipparini (tastiere/ synth e varie), dopodiché si va in sala di registrazione dove ad attenderli alla produzione artistica c’è Marco Bertoni, storico tastierista dei Confusional Quartet nonché produttore di artisti come Morgan, Subsonica e Motel Connection.

Le Strade dunque danno vita dunque al loro primo Ep, un disco dal sound inglese ma dal cuore tutto italiano…

5 Tracce:

In fuga verso il confine

Aperti al moralismo

T.H.Y. (Tell Him You)

La mia ricerca della felicità’

Il prezzo


Un Ep dal rock grintoso, fresco, che non disdegna sonorità elettroniche e su cui si poggiano i testi dissacranti, ma allo stesso tempo profondi ed eleganti, di Alessandro. Si passa da un vero e proprio spaccato della società di oggi, dalla quale si vuole fuggire, alla ricerca di una nuova speranza per poi passare ad una vera e propria frecciata a moralisti, bigotti ed ipocriti, soffermandosi ancora su una vera e propria riflessione diretta a se stessi e al proprio modo di agire ( “Fa cio’ che vuoi ma solo capendoti e svicola da questa fattoria d’insetti” ) arrivando infine ad un suono vagamente più cupo, ma sempre dal sapore “rockeggiante”, che accompagna un’introspezione profonda la quale ci conduce direttamente all’ultima track che, sempre in tono un po’ ombroso, si rivela un inno ad essere sempre se stessi a qualunque costo, contro tutto e tutti.


Duri… schietti... sinceri… quest’è l’opinione del pubblico e della critica e quest’è anche la mia. In un mondo dove prevale quello che sei esteriormente c’è bisogno di musica che riporti alla genuinità e se lo si fa con stile (ed un po’ di rock) meglio ancora! Il sound si adatta come fosse un guanto a ciò che si racconta, e se non fosse per i testi in italiano Le Strade si mescolerebbero perfettamente ai migliori gruppi stranieri che continuano a sbarcare sulla penisola.

Due track da consigliarvi sono sicuramente “In Fuga Verso Il Confine” e “T.H.Y.”, da ascoltare e farle assorbire dentro come fossero una seconda pelle…

Le Strade sono:

Alessandro Brancati – Voce
Davide Baldazzi – Chitarre e backing vocals
Gigi Fanini – Basso
Alessandro Soggiu – Batteria e Percussioni

Daniele Lipparini – Synth e varie




1 commento:

  1. a novembre fanno uscire un altra canzone in aggiunta all'ultimo ep

    www.youtube.com/watch?v=MHpqaYd42Y4

    RispondiElimina