giovedì 4 aprile 2013

Newglads - "Here There Anywhere Like You"


A cura di Marianna Alvarenz

Da Manchester, il british-pop si sposta a Bologna, grazie ai Newglads che il 21 Gennaio 2013 hanno rilasciato sul loro sito ufficiale il primo album, “Here There Anywhere Like You”. Prendi quattro giovani sbarbati, Matteo Fallica – voce e chitarra, Marco Fabbri – basso, Filippo Poderini – chitarra, Gael Califano – batteria e affidagli i propri strumenti. Quello che vien fuori è un perfetto mix di carica rock su cui aleggiano delle melodie pop d’altri tempi.

All in a Row”, apre l’album riportandoci con nostalgia agli amati Oasis, pezzo in puro stile Brit come “Morning Lies”, orecchiabile e di poche pretese, facile da canticchiare, fa intuire come il rifiuto per le etichette nasconda un songwriting abbastanza maturo. Un brano spensierato che lascia a quello successivo il compito di rabbuiare l’album con la ricerca di un “place to stay”, un crescendo continuo di strumenti e pathos, caratterizzato da un riff semplice ma docile. “Stand Till you Fall”, nonostante rime baciate e accordi indovinabili dai primi dieci secondi, si fortifica di un giro di chitarra ruvido e profondo. E non mancano nemmeno le classiche tracce d’amore a cui affezionarci, come “Little Dreams”, ..In need for someone who can be loved...e ”Unpredictable”, meno ballads, ma più rock. 


Chiude l’album “Whenever it rains”, una pop-song di chiara matrice UK. I confronti coi predecessori sono piuttosto pesanti, ma i quattro bolognesi si distinguono perché ricreano e re-inventano il brit-pop mescolandolo ad un energico punk-rock commerciale. Motivetti orecchiabili, dalla ritmica veloce e la giusta dose di sex appeal. Un Ep da tenere a portata di mano per i seguaci dei Gallagher, e per tutti quelli che vogliono avvicinarsi alle atmosfere dei sobborghi urbani inglesi, senza rinunciare a comprare il made in Italy, che è ancora sintomo di qualità.






Nessun commento:

Posta un commento